E’ il giorno dei numeri…

…è il giorno del resoconto!

Numeri impensabili e mai visti!

5 piazze, 5 colori, 5 tematiche: piazza ROSA, cultura sotto il castello, davanti alla chiesetta; piazza BLU, dibattiti di fronte al monument dei caduti in “piazza delle scuole”; piazza VERDE, gli artisti di strada e le associazioni più disparate, ma anche un palco per artisti emergenti; piazza GIALLA, music food and beverage; piazza ROSSA infine, maxieventi e concerti!

Da Guariniello ai Subsonica, da Littizzetto Zucchero e Verdone a Don Gallo, Moni Ovada e Pupi Avati… con Patti Smith e Bob Dylan passando attraverso Vinicio Capossela e i Lou Seriol, e molti altri ancora!

Un paese di 700 anime, mai tutte presenti contemporaneamente, di colpo viene riempito, anzi saturato! …4 giorni in cui Barolo veniva riempito svuotato ripulito e poi di nuovo riempito e risvuotato e ripulito e così via!

Punte massime come sabato sera, giornata in cui si è registrato un passaggio di quasi 30.000 persone! Per non parlare di quanti artisti e personaggi hanno potuto esprimersi e confrontarsi!

Un lavoro incredibile di coordinazione e professionalità! Complimenti all’organizzazione di CollisioniFestival!

Un festival che ha saputo letteralmente sbriciolare tutti i dubbi e tutti i timori, lasciando quasi una nostalgia nel silenzio che c’è oggi… il giorno dopo!

Vi regalo solo questa immagine: chi non c’era, così, può provare ad immaginare!